25 July 2017

Anche la Supercoppa Europea al Barça che supera i trofei del Madrid. Quelli dell’87

Sabato 27 agosto 2011

Ennesimo trofeo per il Barça che ieri sera ha battuto per 2-0 il Porto (vincitore dell’Europa League) nella Supercoppa europea.

Non è stata la migliore versione blaugrana quella vista sul pessimo terreno del “Louis II” di Monaco/Montecarlo, con i lusitani che hanno a lungo imbrigliato il gioco dei catalani, senza però rendersi più di tanto pericolosi. Una volta ancora il trascinatore è stato Leo Messi, 4 reti ufficiali (3 al Madrid e 1 ieri sera) e 3 assist, praticamente prima di iniziare la stagione. Non è la prima volta che lo si sottolinea, ma fa impressione la fame di titoli dei giocatori del Barça che non si stancano mai di trovare la concentrazione necessaria per trionfare.

Per far fronte all’assenza dei due centrali infortunati Puyol e Piqué, Guardiola era costretto a sostituirli con Mascherano (che ormai ha praticamente cambiato posizione) e Abidal, inserendo come laterale sinistro Adriano.

Senza particolari acuti, la partita si è sbloccata solo al 39’ a causa di un erroraccio di Guarín sul cui retropassaggio al portiere si è inserito Messi: l’argentino ha messo a sedere Helton con una straordinaria finta e ha insaccato a porta sguarnita. È stata la sua prima rete in questa competizione, l’unica tra quelle disputate in cui non aveva ancora segnato; già lo aveva fatto in tutte le altre: Liga (119), Copa del Rey (17), Champions (36), Supercopa spagnola (8), Mondiale per Club (2), Mondiali (1), Copa América (2), eliminatorie per i Mondiali (4), Olimpiadi (2), Mondiali Under 20 (6).

Nella ripresa i catalani avrebbero avuto la possibilità di chiudere la partita con Villa (poi sostituito da Alexis Sánchez) e Pedro, ma il raddoppio è arrivato solo a 3’ dalla fine con Cesc Fàbregas (due trofei e mezzo in 8 giorni, tanti quanti in 8 stagioni all’Arsenal) che ha mirabilmente trasformato in rete un bellissimo lancio di Messi. Proprio come facevano già quando giocavano nelle giovanili con la straordinaria squadra della generazione del 1987.

Poco prima c’era probabilmente stato un rigore per il Porto per un fallo di Abidal a Guarín che l’arbitro non ha fischiato. Il Porto ha terminato in 9 uomini per le espulsioni di Rolando all’86’ (somma di ammonizioni) e Guarín al 90’ (rosso diretto). Iniesta è stato votato come miglior giocatore dell’incontro.

http://www.youtube.com/watch?v=fa2b9vsT5EA

Statistiche

Molte le statistiche legate a questo nuovo trofeo conquistato dal Barça: è la sua 4° Supercoppa Europea, che significa il sorpasso al Real Madrid come squadra più titolata (76 a 75). Ovviamente le 9 Coppe dei Campioni / Champions delle merengues contro 3 contano più di altre conquiste, ma il Barça lentamente si avvicina.

È anche il 12° titolo di Guardiola (su 15 disputati) in soli 3 anni e spiccioli, che gli permette di superare anche il suo maestro Cruijff (11, ma in 8 stagioni); Pep ha vinto 9 finali sulle 10 disputate.

Anche Xavi, con questo 18° trofeo (in 14 anni di prima squadra) sorpassa Guillermo Amor come il giocatore più titolato della storia del Barça.

Comments

  1. le Coppe dei Campioni del Barcellona sono 4, non 3.

Lascia un commento

*