20 July 2017

Andata quarti Copa del Rey: settima manita del Barça contro il Betis; il Madrid supera l’Atlético

Venerdì 14 gennaio 2011

Frizzante turno di andata dei quarti di finale di Copa del Rey. Appena due giorni dopo il gala della FIFA a Zurigo con i tre blaugrana premiati, il Barça era chiamato non rilassarsi contro il Betis, un avversario (temporaneamente) di Segunda.

Non è capitato. Anzi, i catalani con in campo quasi la formazione titolare (a parte Pinto per Valdés e Maxwell per Abidal) hanno spazzato via il Betis che ha giocato a viso aperto. Si è registrato l’ennesimo 5-0, la settima manita di quest’anno (senza contare l’8-0 all’Almería); sono già 22 gli incontri (su 152 disputati) in cui il Barça con Guardiola in panchina ha marcato 5 o più reti. A segno Messi, alla sua terza tripletta (favoloso pallonetto il primo), Pedro e Keita. Invece ancora fuori squadra Bojan.http://www.youtube.com/watch?v=SThNrtb5TtE

Strepitose prestazioni per l’argentino (che ha raggiunto le 31 reti in 27 partite in questa stagione), Iniesta e Xavi. Prima dell’inizio della partita i tre hanno offerto insieme il Pallone d’Oro di Messi alla tifoseria in tripudio.

http://www.youtube.com/watch?v=Poacniaazq8

La squadra di Guardiola continua a macinare record: questa volta ha uguagliato la più lunga serie consecutiva di partite senza sconfitte in competizioni ufficiali, a quota 27 come nella famosa stagione 1973/74, la prima con Cruijff in campo e Rinus Michels in panchina, quella del 0-5 al “Bernabéu” e della prima Liga dopo 14 anni di digiuno. In questa striscia l’ultima, inaspettata, sconfitta risale alla prima in casa contro l’Hércules (0-2), lo scorso 11 settembre.

Il Madrid da parte sua continua a rispondere colpo su colpo: pur soffrendo al “Bernabéu”, ha sconfitto nuovamente l’Atlético Madrid. In svantaggio per una rete di Forlán su azione del Kun Agüero, le merengues hanno poi recuperato con Sergio Ramos, Cristiano Ronaldo (anche lui alla 31° rete della stagione) e Özil, tra i migliori in campo.

Negli altri due incontri, Sevilla-Villareal 3-3 e Deportivo-Almería 0-1. Per la finale del 20 aprile potrebbe verificarsi l’ennesimo scontro tra le due grandi, solo pochi giorni dopo il Madrid-Barça al “Bernabéu” nel finesettimana del 16-17.

Lascia un commento

*