30 March 2017

Attesa per l’Arsenal

Martedì 8 marzo 2011

A Barcelona cresce l’attesa per la partita decisiva di questa sera contro l’Arsenal.

Già domenica in giro si vedevano alcuni tifosi inglesi che nonostante l’aria fredda si crogiolavano al sole incerto di questi giorni.

Sembra che Wenger abbia praticato la pretattica. Van Persie era dato per assente certo per infortunio, ma alla fine ha recuperato ed è entrato nella lista dei disponibili.

Se la presenza di Walcott è scartata, anche il capitano dei Gunners Cesc Fàbregas ha recuperato pienamente. Il catalano giocherà per la prima volta assoluta al “Camp Nou” (nello scorso aprile era infortunato). Ricordiamo che nel 2003 all’età di 16 anni Cesc aveva lasciato le giovanili del Barça soffiato con un escamotage (legale ma non esattamente ortodosso) da Wenger che aveva intravisto nel giovane delle potenzialità di fuoriclasse. Da qualche stagione Cesc viene dato di ritorno al club del suo cuore, e la prossima estate il culebrón andrà sicuramente in onda di nuovo. Qui una sua intervista due anni prima di abbandonare il Barça, quando aveva 14 anni.

Intanto ieri Guardiola è ritornato a una conferenza stampa dopo qualche giorno di ospedale. In una partita così importante il Barça presenterà un’inedita coppia di centrali: fuori Puyol per infortunio e Piqué squalificato, saranno sostituiti da Abidal e Busquets. Il francese si è ben disimpegnato in quel ruolo nelle ultime partite e Busquets è stato provato alcune volte, l’ultima nella parte finale della partita con il Valencia. Speriamo tengano. Al loro posto nei ruoli originari, sulla fascia sinistra Maxwell (che si è visto incerto) e in mediana Mascherano (che sabato ha convinto). Per il resto scenderanno in campo i titolari: Valdés in porta; Alves sulla destra; Xavi e Iniesta a centrocampo, e il premiato tridente Messi, Villa e Pedro in avanti.

Il 6 aprile scorso nel ritorno dei quarti della scorsa Champions fu una giornata storica per il barcelonismo e per Messi: l’Arsenal era andato in vantaggio, ma l’argentino con una prestazione superlativa riuscì a ribaltare il risultato con ben 4 reti, una più bella dell’altra (anche allora ero allo stadio). Speriamo si ripeta stasera, almeno in minima parte.

http://www.youtube.com/watch?v=3DOrJuMKLts

Lascia un commento

*