21 July 2017

Barça e Madrid continuano, Bojan 100, Alves rinnova, Mourinho alle solite

Venerdì 25 marzo 2011

Negli anticipi dello scorso sabato le due grandi di Spagna hanno vinto mantenendo invariati i 5 punti di distanza.

Il Madrid ha battuto per 1-2 l’Atlético nel derby della capitale disputatosi al “Vicente Calderón”. Di Benzema (ancora!) e Özil nel primo tempo le reti per gli ospiti e del Kun Agüero ormai allo scadere per l’Atleti, ma i miracoli di Casillas sono risultati decisivi. Il risultato ha dimostrato una volta ancora la pochezza dei colchoneros che da 11 anni e 4 mesi (19 partite) non vincono la stracittadina. Cristiano si è leggermente infortunato, giusto quel poco che gli impedirà di giocare in nazionale durante la pausa… Messi invece dovrà sorbirsi il giro del mondo per poi tornare alla base.

Subito prima il Barça aveva piegato in casa il Getafe per 2-1, reti di Dani Alves (impressionante destro al volo) e Bojan (tiro deviato) e di Del Moral a due minuti dalla fine. È stata la 100° partita di Bojan in campionato, il più giovane della storia del Barça a raggiungere questo traguardo (a 20 anni e 6 mesi e mezzo) e il terzo della Liga (dopo Raúl e Etxeberria), nonostante in questa stagione non stia giocando molto. Due reti in due partite consecutive per lui.

http://www.youtube.com/watch?v=YYVQuQdlIDg

Dani Alves finalmente rinnova

Una delle preoccupazioni di questi mesi per tutti i culés è stata risolta ieri: dopo una lunghissima e complicata trattativa, Dani Alves, uno dei punti cardine della squadra di Guardiola, ha finalmente rinnovato il contratto fino al giugno 2015.

Alves ha rinunciato a offerte economicamente più succulente (leggi Manchester City), ma come ha commentato lo stesso brasiliano, «giocare in questo Barça non ha prezzo».

In questo modo il club si è assicurato la continuità di quasi tutti i giocatori più importanti fino a quella data (a parte Valdés fino al 2014 e Puyol 2013) e oltre (Messi fino al 2016). I prossimi a passare dagli uffici del club saranno il “portiere di Coppa” Pinto (per un anno) e, chissà quando, Abidal.

Abidal

È stato infatti offerto il prolungamento anche ad Abidal, che si sta recuperando dall’operazione al fegato. Ancora non si sa se e quando il laterale francese tornerà a giocare. Il suo procuratore ha fatto sapere che la proposta verrà analizzata quando il suo assistito avrà recuperato.

Mourinho, la Champions e lo Sporting Gijón

Il portoghese ha chiesto di anticipare a venerdì 1 aprile la partita di campionato precedente alla sfida di Champions con il Tottenham. Contro chi? Per caso proprio contro lo Sporting di Manolo Preciado, contro il quale Mourinho ha litigato aspramente. Preciado ha già fatto sapere che non se ne parla.

Rischio sciopero

La giornata 30 della Liga dell’1-2 aprile è a rischio per uno sciopero dell’associazione dei club di Prima Divisione che era stato già minacciato a inizio stagione. Il punto in discussione è l’obbligatorietà di trasmettere una partita del campionato in chiaro, in virtù di una legge del 1997 che la identificava come di interesse generale. Potendo vendere anche quella partita, gli introiti potrebbero ovviamente aumentare. Sei club (Sevilla, Villarreal, Athletic, Real Sociedad, Zaragoza ed Espanyol) si sono però espressi contro il cambiamento. In caso di sciopero si parla addirittura di far slittare il campionato di una giornata alterando le date di tutte le partite fino alla fine (assurdo). L’altra opzione è di giocare la giornata 30 alla fine della Liga.

Lascia un commento

*