27 July 2017

Il Madrid sbanca nuovamente Valencia, il Barça fatica. All’Athletic il derbi vasco

Domenica 24 aprile 2011

Negli anticipi di ieri pomeriggio il Madrid ha sbancato “Mestalla” per la seconda volta in pochi giorni, mentre i rincalzi del Barça hanno faticato più del previsto a piegare l’Osasuna al “Camp Nou”.

Il Valencia non ha praticamente giocato e il Madrid si è portato a casa un 3-6 senza sforzo apparente, con tre reti del redivivo Higuaín, una di Benzema e addirittura una doppietta del panchinaro Kaká. Cristiano scalpitava vedendo che tutti i suoi compagni segnavano mentre lui invece stava riposando in panchina: non gli è valso entrare al 67’ quando il risultato era ormai 1-6, anzi il Valencia nel finale ha “accorciato” le distanze fino al 3-6, la più pesante sconfitta interna della storia. L’allenatore del Valencia ha parlato chiaramente di «vergogna». Sembra proprio che gli uomini di Mourinho siano pronti per la sfida di Champions di mercoledì prossimo…

Il Barça ha invece faticato più del previsto per avere la meglio di un ostico Osasuna. Guardiola aveva schierato praticamente la seconda squadra, con solo tre titolari teorici: in porta tornava Valdés; in difesa Dani Alves (che non si ferma mai), Mascherano (sempre più a suo agio con il suo nuovo ruolo di centrale), il pericolosissimo (per la sua squadra) Milito e il deludente Maxwell; a centrocampo Keita, Busquets e il gioiellino Thiago (ieri in ombra); davanti Afellay, Jeffren e Villa. Al 23’ proprio l’asturiano è riuscito a interrompere un digiuno di ben 11 partite (era a secco dal 26 febbraio), marcando l’1-0 su bell’assist di Jeffren. 22 reti (18 nella Liga) per lui. Il vantaggio non ha dato le ali ai blaugrana che hanno continuato ad arrancare anche nel secondo tempo nonostante l’entrata prima di Iniesta e poi di Messi e Xavi. In tribuna Puyol e Piqué, accompagnato da una Shakira sempre più tifosa: la colombiana ha esultato in modo incontenibile alla 50° rete di Messi in questa stagione che su passaggio di Alves ha chiuso l’incontro all’87’. L’argentino è sempre più Pichihi con 31 reti nella Liga. Sono stati gli unici tiri in porta dei blaugrana durante tutta la partita.

http://www.youtube.com/watch?v=gtStmPSC6E8

Nel derbi basco a “San Mamés” l’Athletic ha restituito la vittoria dell’andata, sconfiggendo gli acerrimi rivali della Real Sociedad per 2-1. Al 18’ Muniain ha approfittato di una disattenzione della difesa ospite con un tocco sotto misura. Raddoppio di Toquero al 31’, ma dieci minuti dopo un’autorete di Javi Martínez ha accorciato le distanze per la Real. Nel secondo tempo i biancazzurri hanno cercato il pareggio che però non si è realizzato. L’Athletic ha così rinforzato le sue opzioni europee: rimane quinto con 51 punti, a 6 distanze dal Villareal (57); sotto i baschi, Sevilla e Atlético Madrid (49) e Espanyol (45).

 

Lascia un commento

*