26 March 2017

Serbia-Croazia 73 a 72, via sms

Sabato 4 settembre 2010

Ai mondiali di basket che si stanno disputando ad İstanbul in questi giorni ieri era in programma un derby di fuoco che per l’ennesima volta metteva di fronte Serbia e Croazia (ottavi di finale). Le “ruggini” (con molte virgolette) dei recenti conflitti armati si spostano anche sul piano sportivo ed è facile immaginare la tensione in questo tipo di partite.

Dopo gli ultimi secondi vissuti al cardiopalma, la Serbia ha prevalso di un punto. Purtroppo non ho potuto seguirla in televisione, ma per fortuna avevo un amico che me l’ha “trasmessa” in diretta tramite 11 sms. Sembra stravagante ma mi ha fatto emozionare e sudare non poco. Non era assolutamente facile, un sentito ringraziamento a Andrea.

Ecco la “cronaca”:

–        Comincia Serbia-Croazia!

–        Inizio del secondo quarto con la Croazia avanti di 8.

–        Inizio del terzo quarto sul pari.

–        Avanti la Serbia di 4.

–        Due tiri liberi: la Croazia a -1. Ora due liberi per la Serbia, che si porta a +3. A 15 secondi dalla fine due liberi per la Croazia: il primo va dentro, il secondo anche.

–        A 12” dalla fine azione della Croazia e fallo della Serbia; il primo libero fuori, ancora avanti di uno, il secondo dentro: Pari! Timeout.

–        Avanti la Serbia di 2 a sei secondi dalla fine!

–        Due tiri liberi per la Croazia, il primo va dentro.

–        Anche il secondo.

–        Riparte l’azione: due tiri liberi per la Serbia.

–        Il primo va dentro e il secondo fuori… È finita! La Serbia ha vinto 73-72!!!

Un altro amico (Fii) ha sintetizzato la partita con un altro sms: «Classico Serbian Style, non ci piace vincere facile».

http://www.youtube.com/watch?v=QWwt3QnLBLk

Comments

  1. l’ho beccata in diretta su rai sport appena tirato l’ultimo libero. bestemio per averla persa, ma la ribecco in differita un paio d’ore dopo su koper (…) e mi vedo gli ultimi venti minuti in completa trance agonistica. quando, a 15” dalla fine a +1 la serbia ha perso palla, ho pensato di aver visto male il risultato sulla rai.
    per quanto si siano sparati contro, i liberi sbagliati e il successivo canesto da rimessa concesso alla serbia dimostrano che alla fine il corredo cromosomico è lo stesso da entrambe le parti.

    • alessandrogori says:

      grazie fii, anche per i commenti successivi.
      in realta’ e’ proprio uno dei punti sui quali sergione insisteva: si’, e’ vero che esiste una costituzione fisica dinarica adatta, ma poi il resto e’ soprattutto frutto di educazione scolastica di base (in jugoslavia a scuola si praticavano tutti gli sport di squadra – calcio, basket, pallamano e, aggiungo io, in alcune zone anche pallanuoto – per cui i ragazzi riuscivano poi ad utilizzare naturalmente i movimenti degli altri sport senza problemi) e di applicazione certosina, quasi ossessiva per il basket, nonostante la fama di fancazzisti dei balkanici.
      sul libro trovi molto di piu’.
      ci si vede presto,
      a

Lascia un commento

*