24 July 2017

Domenica e lunedì i Referendum. Nucleare: il monito di Černobyl’ / Chernobyl (e non solo)

Venerdì 10 giugno 2011

Domenica 12 e lunedì 13 giugno si vota per 4 referendum: essendo abrogativi, votare SI significa l’abrogazione della norma, e quindi un no al tema in questione.

Due riguardano la gestione pubblica o privata dell’acqua (SI per mantenere la gestione pubblica dell’acqua e SI per impedire profitti garantiti, e dunque l’aumento indiscriminato della bolletta, da parte del gestore del servizio idrico), uno la Legge del legittimo impedimento (che consente al Presidente del Consiglio e ai Ministri di non presentarsi in aula di tribunale: SI per abrogare la norma) e la costruzione di centrali nucleari sul territorio italiano (SI per impedirne la costruzione).

Di fronte alla recente tragedia di Fukushima in Giappone, la reazione di molti paesi (Germania in primis) è stata prendere la non facile decisione di iniziare un lungo processo per eliminare le centrali nucleari sul proprio territorio.

In Italia invece, dopo il referendum del 1987 seguito al disastro di Černobyl’ che lo bandì, si vorrebbe ora riaprire il discorso nucleare.

Come monito alle conseguenze di un disastro nucleare, ripropongo il mio reportage dalla Zona di esclusione di Černobyl’ apparso su questo sito in occasione del 25° anniversario dell’incidente.

Lo si può leggere cliccando qui.

 

Comments

  1. Luca Marin says:

    Sto per stappare una bottiglia di Pinot Grigio… forza ancora un piccolo sforzo per il raggiungimento del quorum (a dire il vero per essere tranquilli puntiamo al 53,5%). Resterò incollato al Pc fino a tarda notte (ora di Melbourne)

Lascia un commento

*