27 July 2017

La Carnia aspetta il Giro d’Italia

Venerdì 20 maggio 2011

Inizia oggi il finesettimana sportivamente più intenso dell’anno in Friuli. Partita oggi da Spilimbergo, la carovana del giro è solamente transitata dalla Carnia sulla direttrice Cavazzo-Tolmezzo-Arta-Paluzza-Monte Croce Carnico con arrivo sul Großglockner, la montagna più alta dell’Austria. Ma i preparativi e l’attesa crescono per lo storico tappone di domani.

Fortemente voluta e organizzata da Enzo Cainero, la tappa offrirà sicuramente un forte ritorno di immagine per tutta la Carnia. La partenza avverrà da Lienz (Austria), per dirigersi verso il passo di Monte Croce di Comelico, poi la Mauria, discesa per la Val Tagliamento, con passaggio anche da Enemonzo,

quindi i botti: Ovaro, Tualis e l’ascesa ai 1982 metri del Crostis (pendenza media 10%), la novità del Giro di quest’anno che tante polemiche ha provocato, soprattutto per la sua discesa. Negli ultimi giorni sono state approntate delle protezioni usando materassi e le reti che si utilizzano per proteggere gli sciatori nelle piste; è stata anche sgomberata la neve caduta qualche giorno fa e rifinito l’asfalto. La stradina della Panoramica delle Vette sarà sicuramente teatro di uno spettacolo unico. Qui una delle ultime perlustrazioni di Cainero alcuni giorni fa:

La difficile discesa avverrà attraverso Comeglians e Ovaro (se domani le condizioni atmosferiche dovessero essere proibitive, è pronto un percorso alternativo) per affrontare poi la tremenda salita dello Zoncolan, ormai celeberrima nel mondo del ciclismo e temutissima tra i corridori: 10 km con pendenza media dell’11,9% e pendenze massime del 22%.

L’inaugurazione dello Zoncolan è avvenuta nel 2003, ma dal versante di Sutrio (meno duro) con vittoria di Gilberto Simoni bissata nel 2007 dal versante di Ovaro.

A quell’edizione si riferiscono queste foto, con l’arrivo nello splendido anfiteatro naturale dello Zoncolan.

Ivan Basso ha invece conquistato la tappa dello scorso anno, impresa che gli ha spianato la vittoria finale del Giro.

Con l’attesa di migliaia di persone sul percorso.

Domani il grande giorno che probabilmente vedrà protagonista la Maglia Rosa Alberto Contador.

Comments

  1. Sperando nella clemenza del tempo, domani, sarà uno spettacolo!

    Un applauso a “Miculi” per la biciclettona

  2. lo aspetta ‘sta cippa di minchia: http://carnia.la/2011/05/21/presi-in-giro/

  3. io c’ero, ma sulla strada ad Enemoc!!!!!!!!!! Ho sventolato il tricolore e la maglia rosa sotto l’occhio vigile degli elicotteri…… Ciaooooooooooooooooooooooooooo

Lascia un commento

*