25 July 2017

Stasera il Barça si gioca la stagione contro il Chelsea

Martedì 24 aprile 2012

Stasera al “Camp Nou” il Barça si gioca la stagione. Dopo aver perso la Liga in casa contro il Madrid gli uomini di Guardiola avranno la possibilità di raggiungere la finale di Champions che si disputerà il 19 maggio a Monaco di Baviera, se sapranno ribaltare l’1-0 di “Stamford Bridge”.

La città si sta ancora leccando le ferite. In condizioni normali nessuno si preoccuperebbe di come rifilare due reti al Chelsea, ma l’ambiente non è tranquillo dopo l’inopinata sconfitta di sabato in cui la squadra ha giocato in modo irriconoscibile, forse per la prima volta in una partita decisiva durante l’era Guardiola.

L’allenatore è stato severamente criticato per le sue scelte tattiche in un incontro del genere (dentro Thiago e Tello, con Alves all’ala; Piqué, Cesc, Pedro e Alexis in panchina). Ieri Pep è apparso nella classica conferenza stampa del giorno prima e ha cercato di vanificare ogni dubbio sui suoi giocatori e si è (ovviamente) detto certo di poter raggiungere l’obiettivo. Prima di lui era comparso Piqué, inaspettatamente escluso negli ultimi incontri. Anche Gerard ha cercato di placare gli animi spiegando che accetta senza problemi le decisioni del tecnico. Stasera dovrebbe comunque tornare titolare, insieme a Cesc ed Alexis.

Di fronte il Chelsea di Di Matteo, una compagine non fortissima che può tuttavia contare sull’1-0 dell’andata. Cercherà di resistere in difesa come all’andata, ma soprattutto di colpire in contropiede con il pericolosissimo Drogba e in alternativa gli spagnoli Juan Mata o l’altro niño Torres (che probabilmente inizierà in panchina).

Se il Barça gioca come sa non ci dovrebbero essere problemi. Nelle ultime due importantissime partite si è vista però una squadra appannata fisicamente e con molti uomini non al meglio, Xavi in primis. Messi non segna da “addirittura” due incontri ed è già un caso. Ma dopo tante soddisfazioni che questa squadra ha fornito sono in pochi a dubitare del risultato di stasera.

Roman Abramovič, l’oligarca stramiliardario russo padrone del Chelsea, è dato presente stasera allo stadio. Da giorni è agli ormeggi in città il suo yacht Eclipse, una bazzecola da 163,5 metri e 340 milioni di euro, la barca privata più grande al mondo.

 

Comments

  1. Speriamo che sia il “nostro” Niño (non Torres) ad essere decisivo…
    Se è a posto fisicamente e gioca senza condizionamenti secondo me può essere decisivo anche in partite che, a questo livello, per lui sono quasi “inedite”…
    E io comunque spero che domani il Bayern resista al Bernabeu, in ogni caso (passi o meno il Barça, sono ammessi tutti gli scongiuri…) non mi piacerebbe vedere in finale Mourinho…

Lascia un commento

*