26 March 2017

Via terra dalla Carnia al Caucaso

Domenica 12 luglio 2009

Quest’estate il progetto è bellicoso: un viaggio di circa due mesi senza prendere aerei, partendo dalla Carnia per arrivare fino in Caucaso. Come meta finale vorrei raggiungere Bakı (Azerbaigian) sulla riva del Mar Caspio, sempre che riesca ad arrivarci.

L’avventura inizia martedì 14 luglio.

Il percorso è nettamente diviso in due, quasi a metà: la prima parte balkan in avvicinamento al festival di Guča (6-9 agosto), e la seconda in movimento (più o meno) lineare da Beograd al Caucaso (dal 10 agosto in poi): allora sarò accompagnato per la maggior parte del tempo da alcuni amici, con cui ci concentreremo soprattutto sulla Georgia (Sakartvelo).

Spero poi di passare in Armenia e, se possibile, raggiungere successivamente Bakı, la capitale dell’Azerbaigian sul Caspio.

Proprio dal 10 agosto, con l’inizio della seconda parte, cominceremo anche una serie di collegamenti telefonici con Radio Onde Furlane per raccontare come va il viaggio, dove e con chi mi trovo, qualche storia divertente, situazioni vissute, aspetti storici, culturali ed enogastronomici.

Tenteremo di realizzare cinque collegamenti alla settimana (da martedì a sabato) che andranno in onda nel contenitore mattutino A tôr a tôr. La precarietà è una delle caratteristiche fondamentali del viaggio, di conseguenza non sempre la comunicazione sarà possibile

Il tragitto è accompagnato da questo spazio in cui, quando è possibile, vengono inseriti aneddoti, storie, foto, video e tutte le puntate della trasmissione.

Lascia un commento

*