21 October 2017

Quarant’anni da “quell’”Undici Settembre

Mercoledì 11 settembre 2013

Oggi si compie il quarantesimo anniversario del colpo di stato del Generale Augusto Pinochet contro il governo cileno democraticamente eletto del Presidente Salvador Allende e della sua morte nel Palazzo presidenziale de La Moneda.

120215-Museo-de-la-Memoria-Santiago-Foto-Alessandro-Gori-P1100264

Fu l’inizio di una delle dittature più sporche ed ignominiose che si ricordino in tempi recenti. Com’è noto, il golpe fu ispirato ed ottenne l’appoggio decisivo della CIA, soprattutto grazie all’allora Segretario di Stato Henry Kissinger che, proprio in quel 1973, ottenne il Premio Nobel per la Pace.

E per di più accadde un Undici Settembre, molti anni prima di un altro Undici Settembre, anche se per come se ne parla quello del 2001 sembra essere l’unico della storia.

Ora, dopo quattro decadi, il Cile è ancora profondamente diviso dalle conseguenze di quegli avvenimenti nei quali mi sono immerso nel fantastico viaggio di un anno e mezzo fa perccorrendo migliaia di chilometri in quello splendido paese.

Per chi non li avesse letti, qui un ricordo di quel giorno attraverso il Museo della Memoria di Santiago e la ricerca di alcuni personaggi sepolti nel Cementerio General della capitale cilena.

 

Comments

  1. 40 años han pasado y todavía duele pensar en el horror de la dictadura.

    …Por los dientes apretados,
    por la rabia contenida,
    por el nudo en la garganta,
    por las bocas que no cantan.

    Por el beso clandestino,
    por el verso censurado,
    por el joven exilado,
    por los nombres prohibidos…

Lascia un commento

*